Blog

IL SUPER POTERE DEL RESPIRO

“Il respiro è il ponte che collega la vita alla coscienza, che unisce il corpo ai nostri pensieri. Ogni volta che la vostra mente si disperde, utilizzate il respiro come mezzo per prendere di nuovo in mano la vostra mente” (Thich Nhat Hanh)

Il respiro è energia e distribuisce forza vitale in tutto il corpo. Crea un collegamento e una comunicazione tra il mondo interiore e quello esteriore. La vita comincia con il primo e finisce con l’ultimo respiro, Dalla nascita in poi maturiamo dei modi per rispondere alle situazioni più o meno stressanti che incontriamo nel quotidiano.

Dagli studi sulla cognizione è ormai chiaro che la nostra percezione dello stress ha una diretta influenza sui processi di apprendimento in quanto va ad alterare la visione di sé, il processo di autovalutazione e il senso di auto-efficacia, aspetti che influiscono sul comportamento nel quotidiano.

GESTIRE L’ANSIA E LO STRESS

L’ansia non è di per sé un problema se limitata a piccoli episodi sporadici. Di solito riesce ad essere gestita e può addirittura aiutarci a comprendere meglio il nostro stato interiore. Le persone normalmente la vivono a causa del tenore della vita moderna.

Con quello che sta accadendo in questi ultimi anni siamo tutti sottoposti a stress in modo più o meno cosciente. Il rischio di stress è notevolmente aumentato a causa della pandemia. Le reazioni che appaiono sono soggettive e le più disparate. Il problema nasce nel momento in cui l’ansia prende il sopravvento sulla nostra vita.

Diverse persone nella vita arrivano a fare esperienza di uno stato alterato. La preoccupazione, lo stress e la paura toccano direttamente le attività del corpo come: le palpitazioni, il senso di equilibrio ed il respiro. In alcuni casi estremi sono accompagnati da nausea, dolore al petto e crampi allo stomaco. Si tratta di stati ansiosi che giungono al picco tramutandosi in veri e propri attacchi di panico. Questi  alterano a livello fisico tutte le funzioni di base dell’organismo andando ad alterare la naturale omeostasi. E’ stato dimostrato ormai che sono condizioni che vanno ad influire direttamente sul sistema immunitario.

I MECCANISMI FISIOLOGICI

Per una ragione fisiologica. se lo stress supera la nostra finestra di tolleranza attiva la risposta del sistema difensivo bloccando i processi corticali di ordine riflessivo. In poche parole, l’organismo, pensando di essere in emergenza, attiva una risposta automatica definita di attacco o fuga. Purtroppo, attiviamo questo sistema di risposte anche in casi in cui non c’è una vera emergenza perché il nostro sistema la rileva comunque come tale andando in tilt.

E così tutte le nostre funzioni esecutive quali processi di pianificazione, controllo, memoria e coordinazione del sistema cognitivo che governano l’attivazione e la modulazione di schemi e processi cognitivi vengono in quel particolare momento alterate tanto da non renderci capaci di mettere in atto l’elaborazione del problem solving.

Dall’ansia, a causa della risposta di attacco o fuga, possono derivare due tipi di comportamenti. Sono entrambi definibili eccessivi. Uno è l’eccesso di reazione dovuta alla rabbia, in cui non si riescono a controllare le scariche di adrenalina. L’altro è la paralisi dovuta alla paura in cui si rimane vittima delle proprie alterazioni psicofisiche.

In entrambi i casi l’ansia induce uno stato di respirazione alterata più o meno cosciente. Essa è tipica di chi deve affrontare una seria minaccia e adatto a reggere l’aumento delle pulsazioni cardiache. Il fiato può diventare corto e l’aria inspirata può facilmente rimanere solo nella parte alta invece di espandersi a tutto il torace anche aumentando il numero di atti respiratori al minuto.

La buona notizia, però, è che la respirazione può passare da sintomo passivo a strumento principale per sciogliere lo stato d’ansia, ed invece che vivere la sua modificazione come il risultato di un’alterazione di coscienza diviene lo strumento di empowerment con cui normalizzare nuovamente quest’ultimo invertendo la sequenza del processo.

LE SCUOLE DI PENSIERO

Esistono diverse scuole di pensiero. Tutte conducono ad eseguire tecniche di respirazione indotte in modo consapevole e graduale. Questo permette di automatizzare il processo o ricorrere ad esse nel momento del bisogno.

La relazione tra respirazione, benessere, consapevolezza e sviluppo spirituale è ben conosciuta. Viene praticata specie nelle discipline orientali: Qi-Gong, Tai Chi, Pranayama e meditazione Vipassana ne sono un esempio. Un’altra pratica utile è il Rebirthing. Si tratta di approccio introdotto in Occidente negli anni Sessanta/Settanta quando il ricercatore statunitense di medicine olistiche, Leonard Orr, ha riscoperto i benefici del respiro profondo e continuo in termini di “rinascita”.

Il respiro consapevole e la volontà sono i principi alla base di questa pratica. Possono essere usati in ogni momento per rilasciare la tensione e l’ansia, migliorare la concentrazione mentale e la nostra vitalità, affrontare una sfida e, perché no, liberare la nostra creatività.

Una respirazione profonda e piena massaggia e tonifica gli organi interni e i muscoli addominali e può dare sollievo alle sofferenze emotive.

UN ESERCIZIO DI REBIRTHING

È possibile praticarlo, per necessità o meno, in qualsiasi luogo e in ogni momento della giornata per almeno 10 minuti.

Si inizia sedendosi in una posizione comoda e portando attenzione al proprio respiro, seguendo il suo andamento naturale.

Si procede poi facendo almeno 3 respiri con una inspirazione consapevole, lenta e profonda.

Nei respiri successivi. quando i polmoni sono pieni d’aria, si lascia uscire il respiro. La forza dell’inspirazione e il naturale lavoro muscolare daranno luogo all’espirazione. Non c’è bisogno di controllo, il respiro uscirà da solo senza ricorrere a una spinta volontaria.

Finita l’espirazione ricomincia subito l’inspirazione, non bisogna lasciare alcuna pausa. E quando l’inspirazione avrà riempito i polmoni, si espira subito. Anche in questo caso senza fare pausa.

Il respiro avrà allora un andamento circolare, fluido, continuo che metterà in contatto con il profondo del proprio essere. Si consiglia di inspirare ed espirare dal naso.

Se lo stato è ansioso o comunque non piacevole espirare immaginando che ciò che si prova “esca” tramutato in fumo grigio e inspirare immaginando che entri insieme all’aria luce bianca, gioia, tranquillità e pace.

Pian piano la concentrazione sul respiro calmerà la mente. Si fermeranno i pensieri disturbanti e si indurrà uno stato di quiete. Praticando costantemente si può arrivare a sperimentare la pace.

LA MEDITAZIONE DEL RESPIRO

Un altro suggerimento che mi sento di dare è di utilizzare la meditazione del respiro. Bastano 10 minuti al giorno preferibilmente al mattino. Oppure si può praticare per 20 minuti divisi in 10 minuti al mattino appena svegli e 19 minuti la sera prima di andare a dormire. Se cominciate , ricordate che i benefici si ottengono solo se si pratica con costanza. Per ottenere una trasformazione è scientificamente provato che bisogna praticare minimo per 21 giorni consecutivi.

L’audio della mia meditazione lo potrete trovare fino a fine mese in offerta speciale a € 12,00 anziché € 18,00 cliccando qui.

RACCOMANDAZIONE: Se non vengono tratti benefici dall’esercizio di rebirthing e dalla meditazione e lo stato alterato persiste è comunque sempre bene contattare uno specialista.

Così è ♾️

Lveisallarund?

© Cuoreviola ?

Tutti i diritti sono riservati

VEDERE CUORI OVUNQUE: IL FLUSSO D’AMORE UNIVERSALE

Esiste un fenomeno ripetitivo molto particolare che sta accadendo a una moltitudine di persone in tutto il pianeta. Si tratta della visione concreta o meno concreta di Cuori che prendono forma ovunque, in qualsiasi elemento fisico e in qualsiasi circostanza. Tale evento può sembrare una vera stranezza, quasi uno scherzo della mente. Si fanno trovare lungo il nostro cammino: nei cibi che stiamo mangiando, nelle nuvole, nelle macchie sui nostri vestiti, realizzati in materiali vari, in natura.
Siamo immersi in un mondo che possiamo definire materiale o materico ed è facile dimenticare quello spirituale che vive al nostro interno e tutto attorno a noi. Molti non riescono a “vedere”, a “sentire”, a “percepire” a causa degli extrasensi poco sviluppati, ma  esiste. Materiale e spirituale sono due facce della stessa medaglia e  viaggiano di pari passo.
I Cuori sono una manifestazione fisica del mondo spirituale.
Spesso sono i bambini a notare per primi questi cuori e a vederli materializzarsi davanti a loro in quanto Anime ancora pure e non condizionate.
Questo fenomeno ha coinvolto anche me in prima persona. Il primissimo cuore che trovai fu sull’isola di Tavolara in Sardegna: una meravigliosa pietra bianca con incrostature in argento. Poi per anni più nulla fino a che, dopo il passaggio ad altra vita di mia madre, una esplosione di cuori (oltre altro) iniziò a manifestarsi davanti a me in tutte le possibilità di questo mondo fisico ogni giorno.
Questi eventi, infatti, avvengono spesso quando una persona sta attraversando un periodo della propria vita  particolare e impegnativo da gestire emotivamente e sta cercando risposte profonde dentro sé stesso, che ne sia consapevole o meno.

LA FORMA DEL CUORE

Il cuore è il simbolo per eccellenza dell’amore. Dal momento che l’Amore è un concetto astratto, per rappresentarlo si è sempre utilizzato un cuore stilizzato. Per quanto strano possa sembrare, questo è valido convenzionalmente in tutto il mondo.
Il punto è che noi, però, non abbiamo ideato il simbolo del cuore, nonostante se ne parli nelle tradizioni antichissime. Il cuore in verità è una forma archetipica che l’Universo utilizza per comunicare con noi. L’archetipo è il messaggio, l’idea originale che genera matericamente sé stessa in una forma archetipica. Per questo i cuori sono ovunque e sono visibili a tutti. Solo che non tutti li notano perché non tutte le persone viaggiano alle stesse frequenze vibratorie. Quando eleviamo le nostre frequenze, abbattendo barriere e aprendo incondizionatamente il cuore, nuovi piani di coscienza diventano a noi accessibili con la capacità di vedere e notare cose che in precedenza erano lì ma per noi come trasparenti.
La forma del cuore non è, quindi, una invenzione dell’uomo ma una forma tramandata a noi dalla nostra stessa Anima che ci ha permesso di tradurla in questa realtà materica tanto quanto altre forme archetipiche tra le quali, tra le figure piane, ricordiamo il quadrato, il triangolo e il cerchio. Tutte forme che in natura si ripetono formando la materia. La peculiarità del cuore è che si tratta di una forma a sé stante che l’Universo usa in maniera esclusiva rispetto ad altre forme per inviare il suo messaggio.

IL SIGNIFICATO

Cosa comporta tutto questo? Sono solo semplici cuori o hanno un significato?
L’Universo ci manda questi messaggi attraverso le energie degli esseri e degli elementi di cui è composto. Se è vero che tutto è energia, noi stessi siamo energia. L’energia è in grado di viaggiare ed anche di mutare e manifestarsi a livello fisico. Il simbolo del cuore è una manifestazione di un messaggio sul piano materiale inviato dal mondo invisibile che ci accompagna costantemente. Visibile e invisibile sono gli aspetti duali di uno stesso universo e dialogano ininterrottamente. In effetti, riceviamo continuamente messaggi ma della maggioranza non ce ne accorgiamo. Secondo la nostra evoluzione e il nostro livello vibratorio abbiamo una diversa consapevolezza del significato dei cuori che vediamo e troviamo. Ovviamente è sempre riconducibile all’Amore e qui sul piano materico avrà sfumature diverse con tutte le diverse accezioni di questa realtà duale:  sacro/profano, sensuale/spirituale, unione/divisione, verità/bugia.
Il significato che ognuno di noi sarà in grado di attribuire sarà, infatti, direttamente proporzionale al proprio livello evolutivo vibratorio che potrebbe far comparire alla vista cuori imperfetti, incompleti, infranti oppure perfetti e completi. Tutti in ogni caso lo riconduciamo all’Amore romantico anche se è una interpretazione estremamente riduttiva. Vedere cuori ovunque è come una magia dell’Anima che si manifesta a noi grazie all’apertura del chakra del Cuore. Il suo significato supremo è legato al risveglio della coscienza che giace in noi e che vuol esser riscoperta grazie alla potenza suprema dell’Amore Incondizionato.

VISIONE DEI CUORI

Quando è possibile vedere i cuori?
Riusciamo ad entrarci in contatto solo nel momento in cui il nostro stato di coscienza, anche solo per un attimo, cambia. Questo istante di cambiamento ci porta ad un livello di consapevolezza diverso prendendo atto di una comunicazione alla quale in precedenza non avevamo proprio fatto caso.
Queste manifestazioni  ripetute, in realtà, portano tutte alla ricongiunzione del Sé con il proprio Sé Superiore, la propria saggezza interiore, e, di conseguenza, con il Flusso dell’Amore Universale.  Il fatto di vederne tanti e in tanti luoghi e mezzi differenti significa che abbiamo cominciato a vivere nel Flusso e a prendere consapevolezza dell’Amore Incondizionato Universale.
Quando iniziamo a vedere ripetutamente il simbolo del Cuore, perfetto e completo, vuol dire che siamo circondati dall’Amore Universale che vuole mettersi in contatto con noi per farci capire che non siamo mai soli. Soprattutto che non esiste dualità, che tutto è Uno  che siamo Uno con il tutto. E ad unire è proprio la forza del Flusso d’Amore Incondizionato Universale: si tratta di un Flusso di Amore Puro che, per chi crede, parte dalla Sorgente e permea tutto l’Universo.
Quando questo evento ripetuto diventa coinvolgente, superato un timore iniziale, saremo entusiasti nel mostrarlo ad altri. Pian piano inizieremo a notare che chi ci circonda, anche i più scettici, inizieranno nel tempo a visualizzare i cuori. Dapprima quelli che segnaliamo e poi ne inizieranno a trovare loro stessi. Si! Perché non li vediamo solo noi, sono manifestazioni materiche nel livello fisico. La capacità di osservarli dipende dal proprio livello di coscienza e quindi dal proprio stato vibratorio. Quando operiamo trasmettendo agli altri queste manifestazioni aiutiamo queste anime a fare quello che viene definito un salto quantico.
Si tratta di un cambiamento di vibrazioni personali e di una trasmutazione delle energie del campo in cui si è immersi. Più anime noteranno il fenomeno e più non solo le Anime ma anche il campo e quindi la griglia energetica di Gaia si eleverà.

CONCLUDENDO

Quando vedete questi cuori, quindi, siate felici e consapevoli che la strada intrapresa in questo ciclo vitale su Gaia è quello giusto per voi. Infatti, vedere cuori ovunque non è un caso, è una conferma per l’Anima. Accettate il cuore e ringraziate il cosmo per questo meraviglioso dono e vedrete che un altro tassello di consapevolezza vi si svelerà. Abbiate fiducia in voi e affidatevi a quella sensazione di felicità e benessere che provate quando li vedete.
La sensazione che provate quando li notate e le intuizioni conseguenti sono la risposta specifica e individuale della vostra Anima al Flusso dell’Amore Universale.
È uno dei tanti mezzi che l’Universo mette in atto affinché il “sottile”, l’”invisibile”, il “puro etere” con potenza penetri nella sostanza fisica, materica, corporea, per purificarne, con vibrazione divina, l’intima essenza. L’Amore tutto può!

Così è ♾️

Lveisallarund?

© Cuoreviola ?

Tutti i diritti sono riservati

RITUALE DI LUNA BLU IN ACQUARIO

Per effettuare al meglio un rituale durante questa speciale Luna Piena è necessario produrre un profondo cambiamento all’interno del proprio inconscio. Il  potere del rituale della luna piena è centrato essenzialmente  su quattro elementi  caratteristici di qualsiasi pratica spirituale trasformativa: forza di volontà, intenzione, simbolismo e rituale. Questi quattro elementi hanno un impatto  intenso sulla mente inconscia.

L’INCONSCIO

L’inconscio è la porta che ci connette alla nostra Anima e di conseguenza ci unisce all’inconscio collettivo. quindi, quando si effettua un rituale di Luna Piena connettendosi al proprio inconscio, si entra totalmente nel proprio potere personale generando una vera e propria trasformazione.

Ci sono tantissimi rituali di Luna Piena ma per questo speciale Plenilunio ti consiglio di creare il rituale personalizzato per te,

IL TUO RITUALE DI LUNA BLU IN ACQUARIO

Creare il tuo rituale è semplice. Lo puoi creare in 4 passi: 1.il cambiamento; 2. poni l’intenzione; 3. crea il tuo spazio sacro, 4. esegui il rituale.

  1. IL CAMBIAMENTO – per focalizzare a volte è necessario aiutarsi ponendosi alcune domande. Cosa hai bisogno di lasciare andare? Cosa vuoi manifestare? Quali competenze vuoi illuminare e attivare?
  2. PONI L’INTENZIONE – l’intenzione è il tuo obiettivo. Cosa desideri ottenere? Scrivilo in modo chiaro e sintetico su un foglietto di carta e firmalo con il tuo nome e cognome.
  3. CREA IL TUO SPAZIO SACRO – scegli uno spazio dove potrai effettuare il tuo rituale indisturbato. E’ un luogo che va pulito in modo da eliminare residui fisici ed energetici. Usa un bastoncino di incenso o della salvia bianca. E’ fondamentale che la tua mente inconscia registri simbolicamente che lo spazio che stai preparando è sacro e importante.
  4. ESEGUI IL RITUALE – Non devi passare ore a fare un rituale della luna piena elaborato. Anche solo un paio di minuti possono essere sufficienti per creare ed evocare un messaggio forte nel tuo inconscio. Io consiglio di preparare una bottiglia di acqua sulla quale porre una etichetta con la parola chiave ispirata alla tua intenzione. Metti la bottiglia nel tuo spazio sacro esposta ai raggi lunari. Accendi una candela blu da lasciar bruciare nella notte. E al mattino accendine un’altra con la quale bruciare, in sicurezza il foglietto dove è scritta l’intenzione. Nei giorni successivi bevi l’acqua della bottiglia. Ti fornirà l’energia necessaria alla trasformazione richiesta.

Così è ♾️

Lveisallarund?

© Cuoreviola ?

Tutti i diritti sono riservati

PLENILUNIO DEL 22 AGOSTO 2021

LUNA PIENA IN ACQUARIO
picco ore 14.02 del 22/08/2021
Domani, 22 agosto 2021, sarà il giorno di Luna piena di questo mese. Il nostro satellite entrerà in plenilunio alle ore 14.02 in pieno giorno. Di conseguenza, per vedere l’evento bisognerà attendere la sera quando il disco lunare  apparirà in tutto il suo splendore. Si troverà piuttosto vicino a Giove che sarà ancora visibile e luminoso.
Nel precedente articolo del blog è stata già descritta la principale caratteristica di questa Luna definita Luna Blu. Non è l’unica peculiarità.

L’ENERGIA DELL’ACQUARIO

 

Sarà, infatti, anche la seconda Luna Piena in Acquario dell’anno dopo quella del mese di luglio. La precedente Luna piena in Acquario è stata il punto di ingresso dell’energia corrente. Ha originato l’ingresso in un portale che si chiuderà con questa seconda Luna Piena in Acquario.
Ci troviamo attualmente nell’era dell’Acquario e quindi tutte le energie, proprie di questo segno e caratterizzanti questa era astrologica, attraverso questo portale, vengono amplificate.
L’energia dell’Acquario ci spinge al cambiamento. Ancora una volta ci ricorda di attivarci e di rivoluzionare la nostra vita. Ci incita a tornare liberi per essere pienamente noi stessi. Ovviamente questo può essere fatto solo uscendo dalla nostra zona di comfort. Osservando le cose da una nuova prospettiva, è possibile andare incontro ai nostri desideri e ad un nuovo modo di vivere.
Per fare questo è necessario porsi verso le circostanze di vita con una mente aperta riuscendo a cogliere le infinite possibilità che l’Universo ci offre uscendo dalla rigidità della dualità giusto/sbagliato, bianco/nero.

CONGIUNZIONE LUNA-GIOVE

 

Giove sarà un grande alleato: anche se attualmente è retrogrado nel segno dell’Acquario, sarà congiunto a questa Luna Piena, potenziando la sua energia.
Compito di Giove è sempre quello di espandere e moltiplicare ciò che influenza con le sue frequenze. Ne consegue che chi si impegnerà sarà in grado di manifestare in modo potente e consapevole una nuova realtà in modo coraggioso, limpido e forte. Per altri ci si potrà trovare catapultati inconsapevolmente in una nuova realtà senza comprendere come sia stato possibile un cambiamento tanto repentino.

 LA FORZA DELLE LUNE IN ACQUARIO

 

L’energia di queste due Lune piene in sequenza lavora insieme per tirarci fuori da dove eravamo e portarci esattamente dove dobbiamo essere spingendoci a prendere nuove decisioni. Questa energia aiuta a fare chiarezza nei nostri pensieri permettendoci di scegliere la via migliore per noi in allineamento con la nostra Anima.
È, quindi, il momento per connettersi a tutte le energie dei nostri successi del passato riportando al momento presente tutte quelle vibrazioni positive, sentendole attraverso il cuore. Questa connessione fornisce un sostegno, e sintonizzarsi con essa, sotto questa Luna Piena di agosto, ci permette di arrenderci a tutto ciò che è passato, e, stando nel qui e ora, fare spazio per accogliere il nuovo capitolo della nostra missione d’Anima.

Se desiderate conoscere il rituale da fare, da questa sera e per i prossimi 2 giorni, entrate nel gruppo privato di questa pagina “Unconditional Love – Scuola trasformazionale di Cuoreviola”

Il gruppo è gratuito e all’interno potrete trovare tante ispirazioni per la vostra crescita personale e spirituale. L’unica cortesia indispensabile per poter accedere è quello di lasciare la vostra email e rispondere alle domande di accesso.

Così è ♾️

Lveisallarund?

© Cuoreviola ?

LA MAGIA DELLA LUNA BLU

La luna blu è tradizionalmente la terza luna piena in una stagione che ne contiene quattro. Si chiama Seasonal Blue Moon, secondo la NASA. Per spiegare meglio il fenomeno, la Luna  Piena di solito arriva 12 volte in un anno, tre volte per ogni stagione. Occasionalmente, tuttavia, ci sarà un anno in cui ci saranno 13 lune piene rispetto alle solite 12.
Quella Luna Piena extra si troverà in una delle quattro stagioni di quell’anno che avrà quattro lune piene invece delle solite tre.
La prossima si verificherà il 22 agosto prossimo venturo e la successiva avverrà il 19 agosto 2024.
Il termine Luna  Blu sta ad indicare, quindi, un evento con caratteristiche eccezionali in quanto normalmente ogni stagione  ne prevede solo tre.
Anche se con determinate condizioni atmosferiche le lune blu potrebbero avere un colore bluastro, nella maggior parte dei casi non lo hanno e le vedremo splendere nel cielo del loro naturale colore.
Il carattere di eccezionalità dona all’energia di questa Luna la forza per aiutarci a raggiungere i nostri scopi e traguardi. Ogni Luna Blu si verifica un potente risveglio delle energie lunari, tale che, se incanalato correttamente, è in grado di consentire rituali oracolari particolarmente intensi e anche la possibilità di caricare pietre di queste speciali energie. Si tratta di
una luna di grande potere che ci aiuta a connetterci direttamente con la nostra Anima. Questa potente introspezione ci permette di assorbire nuove energie e trarre nuove ispirazioni e intuizioni.

FERRAGOSTO EMBLEMA DI RINASCITA

Il Ferragosto è una festa sia pagana che religiosa. Nell’accezione pagana risale all’imperatore Ottaviano Augusto. Veniva definita come “Feriae Augŭsti” , ovvero il riposo di Augusto. Solo successivamente il cristianesimo ha rielaborato il significato della festa con la celebrazione dell’Assunzione al cielo della Vergine Maria e traducendola in una festa religiosa.
Questa festa ha in sé un significato esoterico molto profondo. Gli elementi che la caratterizzano sono l’Acqua e il Fuoco, rendendo così la sua una notte magica. Infatti, in questo magico giorno acqua e fuoco, gli opposti come Luna e Sole, si incontrano in una fusione alchemica d’amore.

IL FUOCO

Come già detto, questa festa ha origini molto antiche. Durante la notte che precedeva il 15 agosto, si soleva accendere grandi falò, Il fuoco veniva acceso per chiedere alle divinità di prolungare le giornate per non piombare nel buio dell’inverno e nel gelo della terra, un buio che spaventava e che lasciava avvicinare i demoni delle credenze popolari. Esotericamente parlando il rituale dei falò rappresenta l’esorcizzare le paure nei confronti del freddo e del buio che arriveranno a breve con l’autunno e l’inverno. Nei falò si cela il tentativo di imprigionare caldo e luce per i mesi a venir, cercando di prolungare ancora per qualche settimana il caldo estivo e la lunghezza delle giornate, ormai destinate ad accorciarsi irrimediabilmente fino alla famosa notte del 24 dicembre. Ancora oggi si usa farlo per tradizione ma si è dimenticato  l’intento originario che era ben diverso di una notte spensierata in spiaggia tra vino, sangria, chitarre, canti e balli.

L’ACQUA

L’acqua, simbolo di fertilità, soprattutto nelle torride notti di agosto, è alla base di molte tradizioni collegate al Ferragosto.
Anche l’acqua aveva ed ha un significato magico: gli antichi si immergevano nell’acqua del mare, del lago o del fiume,  L’acqua purificava il corpo e lo spirito, dopo un periodo di riposo, che serviva a ridare le energie necessarie a svolgere il duro compito che aspettava in autunno. Un vero e proprio gesto lustrale, un rituale di purificazione.
Inizia quindi un nuovo ciclo per la natura e per tutti gli esseri viventi. Acqua e fuoco, come una coppia alchemica, si fondono manifestando il rinnovamento della Vita.
RITUALE DI FERRAGOSTO
Proprio per gli elementi che caratterizzano da secoli la tradizione di questo giorno l’invito è quello di vivere il Ferragosto come un momento di fusione degli opposti. Questo momento dell’anno ci chiede di non rivolgerci all’esterno ma di guardare dentro di noi per accrescere la nostra consapevolezza e attraverso questi due elementi purificarci ed elevare le nostre vibrazioni. L’acqua e il fuoco sono elementi presenti in noi ed espressione del secondo e terzo chakra collegati alla Luna e al Sole. Nella ricerca del nostro equilibrio interiore fuoco e acqua sono elementi fondamentali da conciliare. Guardando al proprio interno bisogna chiedersi quanto si è acqua e quanto fuoco. E quindi, ci inondiamo o ci accendiamo?
Se nella risposta a questa domanda si evidenzia uno sbilanciamento verso una delle due parti bisognerà lavorare sull’integrazione di questi elementi. Una delle tecniche migliori è farlo attraverso la meditazione, meglio se specifica, da praticare almeno 21 giorni.
Per una meditazione specifica consiglio di entrare nel gruppo privato di Facebook a questo link
https://www.facebook.com/groups/1064998990594372
unica accortezza lasciare la vostra email.
0
    0
    Il tuo carrello
    Il carrello è vuotoTorna allo Shop