VEDERE CUORI OVUNQUE: IL FLUSSO D’AMORE UNIVERSALE

Esiste un fenomeno ripetitivo molto particolare che sta accadendo a una moltitudine di persone in tutto il pianeta. Si tratta della visione concreta o meno concreta di Cuori che prendono forma ovunque, in qualsiasi elemento fisico e in qualsiasi circostanza. Tale evento può sembrare una vera stranezza, quasi uno scherzo della mente. Si fanno trovare lungo il nostro cammino: nei cibi che stiamo mangiando, nelle nuvole, nelle macchie sui nostri vestiti, realizzati in materiali vari, in natura.
Siamo immersi in un mondo che possiamo definire materiale o materico ed è facile dimenticare quello spirituale che vive al nostro interno e tutto attorno a noi. Molti non riescono a “vedere”, a “sentire”, a “percepire” a causa degli extrasensi poco sviluppati, ma  esiste. Materiale e spirituale sono due facce della stessa medaglia e  viaggiano di pari passo.
I Cuori sono una manifestazione fisica del mondo spirituale.
Spesso sono i bambini a notare per primi questi cuori e a vederli materializzarsi davanti a loro in quanto Anime ancora pure e non condizionate.
Questo fenomeno ha coinvolto anche me in prima persona. Il primissimo cuore che trovai fu sull’isola di Tavolara in Sardegna: una meravigliosa pietra bianca con incrostature in argento. Poi per anni più nulla fino a che, dopo il passaggio ad altra vita di mia madre, una esplosione di cuori (oltre altro) iniziò a manifestarsi davanti a me in tutte le possibilità di questo mondo fisico ogni giorno.
Questi eventi, infatti, avvengono spesso quando una persona sta attraversando un periodo della propria vita  particolare e impegnativo da gestire emotivamente e sta cercando risposte profonde dentro sé stesso, che ne sia consapevole o meno.

LA FORMA DEL CUORE

Il cuore è il simbolo per eccellenza dell’amore. Dal momento che l’Amore è un concetto astratto, per rappresentarlo si è sempre utilizzato un cuore stilizzato. Per quanto strano possa sembrare, questo è valido convenzionalmente in tutto il mondo.
Il punto è che noi, però, non abbiamo ideato il simbolo del cuore, nonostante se ne parli nelle tradizioni antichissime. Il cuore in verità è una forma archetipica che l’Universo utilizza per comunicare con noi. L’archetipo è il messaggio, l’idea originale che genera matericamente sé stessa in una forma archetipica. Per questo i cuori sono ovunque e sono visibili a tutti. Solo che non tutti li notano perché non tutte le persone viaggiano alle stesse frequenze vibratorie. Quando eleviamo le nostre frequenze, abbattendo barriere e aprendo incondizionatamente il cuore, nuovi piani di coscienza diventano a noi accessibili con la capacità di vedere e notare cose che in precedenza erano lì ma per noi come trasparenti.
La forma del cuore non è, quindi, una invenzione dell’uomo ma una forma tramandata a noi dalla nostra stessa Anima che ci ha permesso di tradurla in questa realtà materica tanto quanto altre forme archetipiche tra le quali, tra le figure piane, ricordiamo il quadrato, il triangolo e il cerchio. Tutte forme che in natura si ripetono formando la materia. La peculiarità del cuore è che si tratta di una forma a sé stante che l’Universo usa in maniera esclusiva rispetto ad altre forme per inviare il suo messaggio.

IL SIGNIFICATO

Cosa comporta tutto questo? Sono solo semplici cuori o hanno un significato?
L’Universo ci manda questi messaggi attraverso le energie degli esseri e degli elementi di cui è composto. Se è vero che tutto è energia, noi stessi siamo energia. L’energia è in grado di viaggiare ed anche di mutare e manifestarsi a livello fisico. Il simbolo del cuore è una manifestazione di un messaggio sul piano materiale inviato dal mondo invisibile che ci accompagna costantemente. Visibile e invisibile sono gli aspetti duali di uno stesso universo e dialogano ininterrottamente. In effetti, riceviamo continuamente messaggi ma della maggioranza non ce ne accorgiamo. Secondo la nostra evoluzione e il nostro livello vibratorio abbiamo una diversa consapevolezza del significato dei cuori che vediamo e troviamo. Ovviamente è sempre riconducibile all’Amore e qui sul piano materico avrà sfumature diverse con tutte le diverse accezioni di questa realtà duale:  sacro/profano, sensuale/spirituale, unione/divisione, verità/bugia.
Il significato che ognuno di noi sarà in grado di attribuire sarà, infatti, direttamente proporzionale al proprio livello evolutivo vibratorio che potrebbe far comparire alla vista cuori imperfetti, incompleti, infranti oppure perfetti e completi. Tutti in ogni caso lo riconduciamo all’Amore romantico anche se è una interpretazione estremamente riduttiva. Vedere cuori ovunque è come una magia dell’Anima che si manifesta a noi grazie all’apertura del chakra del Cuore. Il suo significato supremo è legato al risveglio della coscienza che giace in noi e che vuol esser riscoperta grazie alla potenza suprema dell’Amore Incondizionato.

VISIONE DEI CUORI

Quando è possibile vedere i cuori?
Riusciamo ad entrarci in contatto solo nel momento in cui il nostro stato di coscienza, anche solo per un attimo, cambia. Questo istante di cambiamento ci porta ad un livello di consapevolezza diverso prendendo atto di una comunicazione alla quale in precedenza non avevamo proprio fatto caso.
Queste manifestazioni  ripetute, in realtà, portano tutte alla ricongiunzione del Sé con il proprio Sé Superiore, la propria saggezza interiore, e, di conseguenza, con il Flusso dell’Amore Universale.  Il fatto di vederne tanti e in tanti luoghi e mezzi differenti significa che abbiamo cominciato a vivere nel Flusso e a prendere consapevolezza dell’Amore Incondizionato Universale.
Quando iniziamo a vedere ripetutamente il simbolo del Cuore, perfetto e completo, vuol dire che siamo circondati dall’Amore Universale che vuole mettersi in contatto con noi per farci capire che non siamo mai soli. Soprattutto che non esiste dualità, che tutto è Uno  che siamo Uno con il tutto. E ad unire è proprio la forza del Flusso d’Amore Incondizionato Universale: si tratta di un Flusso di Amore Puro che, per chi crede, parte dalla Sorgente e permea tutto l’Universo.
Quando questo evento ripetuto diventa coinvolgente, superato un timore iniziale, saremo entusiasti nel mostrarlo ad altri. Pian piano inizieremo a notare che chi ci circonda, anche i più scettici, inizieranno nel tempo a visualizzare i cuori. Dapprima quelli che segnaliamo e poi ne inizieranno a trovare loro stessi. Si! Perché non li vediamo solo noi, sono manifestazioni materiche nel livello fisico. La capacità di osservarli dipende dal proprio livello di coscienza e quindi dal proprio stato vibratorio. Quando operiamo trasmettendo agli altri queste manifestazioni aiutiamo queste anime a fare quello che viene definito un salto quantico.
Si tratta di un cambiamento di vibrazioni personali e di una trasmutazione delle energie del campo in cui si è immersi. Più anime noteranno il fenomeno e più non solo le Anime ma anche il campo e quindi la griglia energetica di Gaia si eleverà.

CONCLUDENDO

Quando vedete questi cuori, quindi, siate felici e consapevoli che la strada intrapresa in questo ciclo vitale su Gaia è quello giusto per voi. Infatti, vedere cuori ovunque non è un caso, è una conferma per l’Anima. Accettate il cuore e ringraziate il cosmo per questo meraviglioso dono e vedrete che un altro tassello di consapevolezza vi si svelerà. Abbiate fiducia in voi e affidatevi a quella sensazione di felicità e benessere che provate quando li vedete.
La sensazione che provate quando li notate e le intuizioni conseguenti sono la risposta specifica e individuale della vostra Anima al Flusso dell’Amore Universale.
È uno dei tanti mezzi che l’Universo mette in atto affinché il “sottile”, l’”invisibile”, il “puro etere” con potenza penetri nella sostanza fisica, materica, corporea, per purificarne, con vibrazione divina, l’intima essenza. L’Amore tutto può!

Così è ♾️

Lveisallarund?

© Cuoreviola ?

Tutti i diritti sono riservati

Leave A Comment

0
    0
    Il tuo carrello
    Il carrello è vuotoTorna allo Shop